Guido Cocci, The Real Teamakron

Business Man e Master Swimmer, Guido ci racconta il suo nuoto con Ultraskin

… chi mi conosce… e mi conosce bene, sa che quando mi interessa qualcosa, divento maniacale nel documentarmi e nel cercare informazioni, prove, sensazioni ecc. chi mi conosce sa anche che le mie passioni, quelle vere, sono 5 …. 😎 Una di queste passioni è il nuoto… beh diciamo che solo in questa seconda vita ho iniziato a cercare la perfezione, proprio perché ora nuoto con passione! Il mio modo di nuotare, soprattutto a Dorso, è il regalo che mi fecero i miei allenatori di gioventù… e meno male perché non avendo un elevata forza nelle braccia, sopperisco con la tecnica! …

immaginate come può incidere positivamente sulle mie prestazioni una ”seconda pelle”… Scrivo seconda pelle, perché mentre la indosso non devo provare disagio… anzi, l’elevatissima aderenza, la perfetta compressione equamente distribuita su tutto il quadricipite femorale, mi rassicura continuando a garantirmi il regolare flusso sanguigno ( purtroppo ho constatato, a mie spese, che con altre seconde pelli blasonate ciò non avviene), ma soprattutto il pompaggio dell’acido lattico mentre uso le gambe ( area che utilizzo per la massima propulsione e l’equilibrio della nuotata)… Una seconda pelle, la paragono a quella del Delfino… e per me Delfino significa ”scorrevolezza” ai massimi livelli! … e sè questa seconda pelle aumenta il galleggiamento del mio imperiale deretano… non potrei chiedere di più!!! Direi che l’Ultraskin è stato progettato pensando proprio a questi parametri e giudicando la prova, lo potrei definire proprio come una ”Seconda Ultra Pelle” … Da poterci uscire anche la sera… sotto il vestito … Ultraskin!!! 😜